Reja: «Attenzione al bergamasco Belotti Ok se il nostro vantaggio restasse di +6»

Reja: «Attenzione al bergamasco Belotti
Ok se il nostro vantaggio restasse di +6»

Quattro giornate alla conclusione del campionato di serie A con l’Atalanta che deve conservare il +6 sul Cagliari per garantirsi la salvezza. Un +6 che mister Reja sarebbe felice di conservare anche dopo la 35ª giornata di campionato, nonostante il match che attende sabato il Cagliari a Torino contro la Juventus sia sulla carta più problematico di quello che i nerazzurri disputeranno domenica a Palermo.

«Sì, credo che conservare il +6 sul Cagliari a tre giornate dalla fine sarebbe molto positivo. A Palermo tenteremo di incamerare un risultato positivo per avvicinarci ancor di più alla salvezza. Stiamo pareggiando da quattro partite, va bene così, anche se è un peccato non aver mai vinto. Purtroppo l’Atalanta, dopo aver segnato un gol, arretra, non sa gestire bene la situazione e si complica la vita.Alla squadra manca ancora un po’ di sicurezza».

Reja tesse le lodi del Palermo e di Zamparini: «Sì, bisogna dare atto al presidente del Palermo di saper scovare ogni anno un giocatore che esplode. È il caso di Dybala. Non so se giocherà contro di noi, ma - anche se restasse fuori - dovremmo comunque preoccuparci perché a sostituirlo sarà il bergamasco Belotti che è un attaccante emergente e ha grandi colpi. Il Palermo in casa attaccherà, noi dovremo essere preparati a contrastarlo».

Del Grosso, Bellini, Estigarribia e Grassi non sono stati convocati. Cigarini dovrebbe stringere ancora i denti e giocare. Zappacosta è favorito per il ruolo di terzino destro. Il principale dubbio per Reja è il modulo. Se giocherà con il 4-3-3 ci sarà spazio a centrocampo per Migliaccio e in attacco sarà confermato il tridente formato da Pinilla, D’Alessandro e Gomez, se invece sarà 4-4-1-1 Migliaccio si siederà in panchina e Moralez sarà inserito come trequartista.


© RIPRODUZIONE RISERVATA