Reja: «Fino al gol viola non pervenuti Un po’ preoccupato,  ci vuole cattiveria»

Reja: «Fino al gol viola non pervenuti
Un po’ preoccupato, ci vuole cattiveria»

Edy Reja non nasconde il rammarico per un ko considerato bugiardo: «Fino al gol la Fiorentina non era pervenuta. Poi Mati si è trovato questa palla tesa sulla testa e l’ha messa sotto il sette».

«Purtroppo si è fatto male Gomez e abbiamo perso spinta. Ho messo due punte ma abbiamo commesso ulteriori errori che hanno chiuso la partita. Tener palla a volte conta poco. Bisogna andare in avanti e fare a sportellate per mettere in difficoltà gli avversari. Peccato perché abbiamo provato a fare la nostra partita. Ma purtroppo come al solito non abbiamo concretizzato. Lo abbiamo fatto troppo tardi».

Il tecnico recrimina su un possibile rigore nel primo tempo: «Secondo me il fallo c’era, Tatarusanu è andato sulla palla ma ha preso anche Gomez. L’espulsione di Conti? Non so perché è stato ammonito, se per il fallo o le proteste. Però non si fanno falli in quel momento, perché abbiamo perso un minuto e mezzo».

Reja comunque guarda avanti: «Adesso arrivano partite impegnative, ma ho l’impressione che la squadra stia facendo bene. Diciamo che sono leggermente preoccupato. Adesso serve un po’ di sana cattiveria in più».


© RIPRODUZIONE RISERVATA