Reja: «Roma forte, Salah da “triplicare” ma il Comunale è un fortino» - Video

Reja: «Roma forte, Salah da “triplicare”
ma il Comunale è un fortino» - Video

Qualche assenza di troppo e un avversario davvero complicato. Lo ammette proprio sul finire della conferenza stampa mister Edy Reja a Zingonia: quella di domenica contro la Roma, in campo alle 12.30 al Comunale, sarà una gara davvero tosta.

«Dovremo saperli mettere in difficoltà grazie alla velocità e alle ripartenze, arginando il loro possesso palla - ha affermato il tecnico friulano -. Salah andrebbe triplicato, non solo raddoppiato: bisogna saper lavorare di reparto, alti, per fermare la sua velocità. I giallorossi hanno grandi qualità, parla la classifica dell’ultimo periodo. Non ti danno punti di riferimento, qualche problema ce lo creeranno, viste anche le nostre assenze. Vedendola all’andata non mi sarei aspettato di trovarli così in alto in classifica, mi sembravano spenti dal punto di vista mentale. Ma la Roma è stata la migliore sul mercato a gennaio, l’uomo in più è Spalletti, è stato determinante, così come la scelta di Perotti ed El Shaarawy».

Nelle ultime due partite casalinghe il Comunale è diventato nuovamente terreno di conquista per i nerazzurri, sospinti anche dall’entusiasmo del pubblico: in una settimana si decide il discorso salvezza, visto che Bellini e compagni se la vedranno con Palermo e Chievo. «Il nostro fortino è ritornato ad essere tale, bisogna fare l’Atalanta, giocare con piglio giusto, abbiamo preparato le situazioni dal punto tattico, servono grande attenzione e intensità. Ci aspettano tre partite in una settimana, qualche problema qualcuno ce l’ha, come punta c’è il dubbio con Borriello, che potrebbe partire titolare. Ripeto, non sempre il migliore vince e ultimamente con la Roma mi è andata bene».

Una cosa è certa, oltre alle assenze di De Roon e Cigarini per squalifica, mancherà anche Diamanti. «Sta lavorando, dovrebbe essere pronto per le altre due partite determinanti, ma fare punti già domenica sarebbe il modo per allontanarsi dalle zone pericolose. A 39 i giochi sono chiusi e speriamo possa già accadere dopo questa partita. A metà siamo obbligati, qualche accorgimento ci potrà essere in base alla loro formazione. Potrebbe esserci anche l‘opzione Gagliardini, ma ci sono anche Freuler e Migliaccio, Kurtic sarà sicuramente in campo».

Un messaggio il tecnico friulano lo lancia anche a un avversario di giornata, Francesco Totti, ormai giunto al termine della sua carriera. «Ha dimostrato a livello nazionale ed internazionale le sue grandi qualità, soprattutto la freddezza e la personalità. Poi è un romano che ha saputo rimanere ed affermarsi tanti anni in un ambiente difficile come quello della Capitale: i complimenti a lui per tutto quello che ha fatto e negli anni non sarà dimenticato facilmente».

Simone Masper


© RIPRODUZIONE RISERVATA