Remer a Roseto inseguendo i playoff Comark all’assalto della corazzata Udine
La Remer (Foto by Zanetti)

Remer a Roseto inseguendo i playoff
Comark all’assalto della corazzata Udine

Strapazzata la temuta Verona, la Remer tenta domenica 28 (ore 18) il blitz a Roseto. Gli abruzzesi allineatisi in sordina ai nastri di partenza della regular season sono collocati, sorprendentemente, al quarto posto grazie soprattutto ad un gruppo di giocatori amalgamati al meglio da coach Trullo.

Ai trevigliesi, ottavi in classifica e distanziati di sei lunghezze dagli avversari di turno, il compito di sovvertire a loro favore i pronostici della vigilia. A Roseto i remerini dovranno fare i conti anche con un pubblico dei più numerosi (circa 3000 le presenze effettivamente certificate ad ogni gara) e al tempo stesso tra i più «caldi» dell’intero girone. Ma la Remer di questo periodo è in grado di riservare le migliori sorprese alla tifoseria. Espugnare il parquet abruzzese equivarrebbe continuare la concreta rincorsa ai playoff da noi sempre non solo auspicata ma sostenuta e caldamente inseguita. Nell’andata a spuntarla fu Roseto (69-73) con l’ex torre Jacopo Borra tra i migliori con 13 punti.

Trasferta con la «T» maiuscola per la Comark visto che se la vedrà (domenica, alle 18) con la capolista in assoluto Udine. Nell’andata non ci fu storia con il team friulano, allenato dall’ex Celana, Lino Lardo, che prevalse in virtù di un organico decisamente superiore sotto l’aspetto qualitativo. Ma allora la Comark non poteva contare sull’ingaggio in corsa di Mario Josè Ghersetti risultato, come da facili previsioni il pezzo da novanta per eccellenza nella serie cadetta. Purtroppo, questa volta, mancherà l’infortunato Bloise il cui recupero avverrà tra un paio di settimana. Per preparare al top la partita la squadra partirà per il Friuli sabato. Ricordiamo che la formazione cittadina occupa la terza poltrona della graduatoria, a ridosso di Orzinuovi e in ritardo di quattro punti da Udine.


© RIPRODUZIONE RISERVATA