Remer ad un bivio in quel di Trieste Comark, agevole la trasferta a Pavia
Mirco Turel (Remer) (Foto by Zambetti)

Remer ad un bivio in quel di Trieste
Comark, agevole la trasferta a Pavia

Remer, decisamente, a un bivio. La trasferta di domenica a Trieste (si gioca alle 18) ci dirà se la vittoria della scorsa settimana al Pala Facchetti, contro la temuta Fortitudo Bologna va intesa come un addio alla palpabile crisi di risultati oppure no.

Gli avversari di turno, di media portata, sembrano proprio fatti apposta per testare la Remer di questi tempi. In altre parole un blitz a Trieste confermerebbe se capitan Rossi e compagni hanno innestato la incoraggiante marcia, attesa da oltre un paio di mesi.

Sicuramente troppi, tali da collocare il team della Bassa tra il penultimo e l’attuale terzultimo posto in classifica. In base alla prestazione di Trieste si saprà, poi di più, se la dirigenza tornerà sul mercato di riparazione, auspicato non solo da gran parte della tifoseria. Il timore di dover lottare a lungo per evitare la retrocessione nella serie cadetta, a quanto ci risulta, deve aver indotto la stessa società a prendere in considerazione l’argomento-rinforzi. Staremo a vedere.

Partita abbastanza agevole, scendendo di categoria, per la Comark attesa domenica alle 18 a Pavia dal quintetto locale. Una contendente parecchio inferiore sotto il punto di vista della qualità della rosa. La formazione di coach Cece Ciocca, imposto l’alt alla corazzata e imbattuta Orzinuovi, si presenta a Pavia col morale invidiabile anche perchè sa di contare sull’efficienza fisica di Milani, appena rientrato dopo l’infortunio. “Abbiamo le carte in regola per proseguire la striscia vincente” ha detto tutto d’un fiato e con toni fermi, mercoledì a «Zambasket», in onda su Bergamo Tv, Alessandro Panni, il giocatore della Comark più proficuo per canestri realizzati della corrente stagione sportiva.


© RIPRODUZIONE RISERVATA