Remer bastonata a Biella (88-67) L’impresa nel derby solo un ricordo

Remer bastonata a Biella (88-67)
L’impresa nel derby solo un ricordo

Remer bastonata a Biella (88-67)
L’impresa nel derby solo un ricordo

Torna bastonata la Remer da Biella. Il risultato è più che eloquente: Biella-Remer 88-67. L’esatto contrario di quanto i trevigliesi erano riusciti giovedì sera a castigare il grande favorito Bergamo Basket facendo gioire all’inverosimile i supporter della Bassa nell’infuocato derbissimo al PalaFacchetti. E con il quinto Ko in sei giornate di gara la formazione di coach Vertemati si ritrova sempre penultima a un paio di lunghezze sulla cenerentola Cassino. Remer costretta ad inseguire gli avversari dall’inizio alla fine. In altre parole capitan Pecchia e compagni non hanno inscenato una reazione degna del termine. A proposito di Pecchia, “eroe” contro Bergamo (28 punti totalizzati) è stato letteralmente francobollato da una difesa arcigna e ben disposta sul parquet. Deficitaria in difesa e lacunosa in fase terminale: con handicap del genere non si poteva certo rientrare a casa brindando. I soli a salvarsi dalla debacle collettiva watusso Borra (12 punti, 5 rimbalzi) e parzialemente gli americani Roberts (10) e Olasewere (13). Immarcabile, invece, sul fronte opposto l’annunciato Sims (26) seguito a tratti da Saccaggi (20). I parziali: 28-17; 45-31; 70-48 e 88-67. Prossimo appuntamento il 4 novembre tra le mura amiche col Leonis Roma, team che naviga al centro della graduatoria. Dal potnziale non eccelso.

Auspicabile in quella occasione che l’ acciacato Frassineti, impiegato a ragion veduta dall’allenatore, solo 6 minuti (uno su due da 3 punti) sia in grado di disputare un maggior minutaggio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA