Comark castigata in casa dal Cento Occasione sprecata per risalire

Comark castigata in casa dal Cento
Occasione sprecata per risalire

Fallisce la Comark l’importante appuntamento, tra le mura amiche, con il secondo Cento. Occasione sprecata vista la pari potenzialità con la rosa avversaria.

La formazione di coach Galli non ha, per di più approfittato del fattore campo. Non è che capitan Masper e compagni abbiano battuto, come si suol dire, la fiacca ma riteniamo che per vincere le sfide di cartello occorrano maggiori quantità di mordente e di agonismo.

Elementi che viceversa hanno consentito agli emiliani di portare a casa la preziosa posta in palio. Un successo, peraltro meritato considerando che Cento ha puntualmente condotto nel punteggio anche se non in maniera evidente.

Questi i parziali. Primo quarto 15-18; secondo 39-43; terzo 54-58; ultimo 75-84. Il fatto poi di dover sistematicamente rincorrere può forse aver tolto quella sicurezza psicologica in grado di gestire al meglio schemi e relative giocate.

Qualche responsabilità è da attribuire anche all’allenatore, a nostro avviso non sempre strategico nell’alternare sul parquet i dieci titolari. Sotto questo aspetto il tecnico avversario Albanesi ci è sembrato attento e vigile in qualsiasi circostanza.

Singolarmente la Comark ha presentato Bona e Cortesi in piena efficienza. Non male, tuttavia, Chiarello e Zanelli (3 su 4 al tiro pesante) entrambi in doppia cifra. Passi indietro per Masper riapparso teso e nervoso oltre misura. Sul fronte opposto, gigantesco Di Traini, seguito da Vitali e dal play De Martini.

A questo punto la Remer dovrà subito riscattarsi domenica 11 con il calendario che la spedisce a Lecco, contro un’antagonista di medio livello.

Comark-Cento 75-84
Comark: Bona 23, Deleidi, Cortesi 13, Mercante 6, Magini 4, Guffanti 2, Azzola, Chiarello 10, Zanelli 11, Msper 6
Cento: Govoni, Vitali 12, Ikangi 4, Bianchi 9, Di Trani 23, Quarisa 6, De Martini 12, Pederzini, Carretti 8, cutolo 10


© RIPRODUZIONE RISERVATA