Sabato 10 Maggio 2014

Remer, dentro o fuori dai playoff

Ci vuole un colpaccio a Matera

Tommaso Marino (Remer Treviglio)
(Foto by Zanetti Foto)

Imperativo categorico per la Remer: vincere questa sera, sabato 10 maggio, a Matera (il via alle 21), per non essere estromessa dai playoff già al primo turno e rientrare a casa per disputare la «bella» martedì prossimo, di nuovo al PalaFacchetti.

A esigere un blitz in Basilicata sono state le sconfitte in gara uno a Treviglio la scorsa settimana e in gara tre giovedì a Matera. Quest’ultima, poi, addirittura devastante tanto che i locali hanno accomulato, alla fine, venti lunghezze di margine (81-61).

Ma ciascuna di queste appassionanti sfide dirette fa, di regola, storia a sé, per cui un’immediata reazione da parte del team di coach Vertemati ci può stare, eccome. Molto dipenderà dall’approccio al match e dalle prestazioni dei singoli. E qui siamo nelle mani, soprattutto, delle pedine qualitativamente migliori.

Facile leggerle in Marino (regista) Rossi (pivot) e Carnovali (triplista mozzafiato). Non a caso nell’unica gara vinta i primi due hanno giostrato al top. Il rendimento di Carnovali è, invece, risultato felicemente equilibrato nonostante un minutaggio, secondo noi, inadeguato al suo effettivo rendimento.

Sul fronte avversario da temere in modo particolare gli statunitensi Jones e Austin e il centro Rezzano immarcabile giovedì (24 punti, 7 rimbalzi). Vico sarà in campo anche se, tuttora, in non pefette condizioni. Quanto alla formazione, Krstovic, verrà certificato a referto ma al novantanove per cento non verrà utilizzato. I dieci: in aggiunta ai citati Rossi, Marino e Carnovali, Ihedioha, Gaspardo, Krstovic, Alessandri, Kyzlink, Borra e Flaccadori. Arbitrano: Belfiore, Gramante e Grigioni.

Arturo Zambaldo

© riproduzione riservata