Remer, è classifica da playoff Se, poi, arrivasse un rinforzo

Remer, è classifica da playoff
Se, poi, arrivasse un rinforzo

È da tempi non sospetti che amiamo coniugare la Remer ai playoff. Ebbene all’ottava giornata di campionato il team trevigliese, raggiungendo il terzo posto in classifica, avrebbe pieno e meritato diritto di disputare, a fine regular season, le affascinanti sfide di aprile.

A consentirglielo è l’applaudito bilancio delle cinque partite vinte (tre le perse). A procurarle l’ultima spinta è il blitz di domenica scorsa in quel di Latina. Poco importa se il successo in terra laziale è arrivato negli istanti finali e che gli avversari di turno non girassero a mille: non a caso hanno collezionato il quarto flop consecutivo.

L’importante è aver rotto il digiuno stagionale lontano dal PalaFacchetti. Prima di archiviare Latina è rigoroso esaltare di nuovo la prova di Tomaso Marino, autore di ben 28 punti e di una regia dalla «R» maiuscola. Accostare la prestazione del play toscano a quella di un titolato cestista americano non ci sembra affatto esagerato.

Adesso è doverso chiedersi quale sarà il prosieguo di torneo da parte di capitan Rossi e compagni. Innanzitutto si dovrebbe, di colpo, alzare l’asticella degli obiettivi senza tentennamenti. Sì perché rimanere fermi al minimo sindacale estivo (tredicesimo posto per accedere alla categoria superiore) sarebbe oltremodo riduttivo.

Considerato che ne esistono i presupposti, modificare in corsa le ambizioni porterebbe un valore aggiunto. Ma per non lasciar nulla di intentato, spalancare la porta all’organico a un’adeguata pedina di rinforzo aumenterebbe ulteriormente le chance per centrare il ghiotto traguardo. Ricorrente questo tipo di messaggio a chi di dovere. A buon intenditor poche parole…

Arturo Zambaldo


© RIPRODUZIONE RISERVATA