Remer e Comark, sfide infrasettimanali A Matera e a Desio pronti a fare il tifo

Remer e Comark, sfide infrasettimanali
A Matera e a Desio pronti a fare il tifo

Turni infrasettimanali per Remer e Comark reduci dagli entusiasmanti successi, rispettivamente, contro Ferrara (trasferta) e Fortitudo Bologna, giocato davanti all’affollato Centro sportivo Italcementi, di Bergamo.

Avversarie, sulla carta, abbordabili per entrambe visto che il calendario spedisce la prima a Matera; l’altra a Desio. Matera e Desio, infatti, sono collocate in piena zona retrocessione. Appuntamento mercoledì 21 (ore 21) per la Comark; la sera successiva (giovedì) per la Remer (stesso orario)

Comark chiamata a non fallire la ghiotta occasione per rientrare a casa con la posta in palio. Ad esigerlo la scalata ai quartieri alti della classifica (adesso è ottava) come del resto recitano gli obiettivi dell’estate. Finalmente coach Alessandro Galli sembra aver trovato la quadratura del cerchio a livello di schemi e quant’altro. Pedine di riconosciuto spessore come Masper, Bona, Cortesi, Magini, Chiarello e Mercante hanno iniziato a fornire prestazioni coniugabili con le loro effettive potenzialità. Da riscattare, inoltre, la scialba prova dell’andata: allora l’inferiore Desio aveva esultato a fine partita, contro ogni pronostico della vigilia.

Riunione tecnica per la Remer

Riunione tecnica per la Remer
(Foto by Zanetti Foto)

Col vento in poppa per la vetta della classifica raggiunta in virtù del blitz (a fil di sirena) a Ferrara al termine di due tempi supplementari, la Remer ha buone possibilità di fare altrettanto in quel di Matera. Punti che consentirebbero al team dello stratega Adriano Vertemati di guardare dall’alto in basso avversari, evidentemente, sopravvalutati all’unanimità al via della stagione sportiva. Da temere, comunque, il fattore campo ma la medesima cosa era stata ventilata in fase di presentazione del match di domenica scorsa a Ferrara. Poi, guarda caso, si sa come è felicemente andata.


© RIPRODUZIONE RISERVATA