Domenica 17 Novembre 2013

Remer: è il terzo ko di fila

Agrigento passa a Treviglio

Il coach della Remer, Adriano Vertemati

Fino all’intervallo lungo la Remer aveva dato l’impressione di poter superare l’Agrigento nonostante fosse orfana del monumentale Marino e in attesa del rinforzo serbo in sostituzione di Gadson, rientrato definitivamente in America.

Poi, gradualmente, nelle successive frazioni non ce l’ha fatta a contrastare il prevedibile forcing di avversari non irresistibili ma con la formazione al completo. Per il club rtevigliese si è, così, trattato del terzo tonfo di fila dopo quelli in casa con Mantova e di Ferrara.

Bene, come si è detto, sino al ventesimo minuto dopo che quello iniziale si era concluso in vantaggio di quattro lunghezze (18-14) e quello successivo di sei (38-32). Poi sono stati sufficienti tre minuti ai siciliani per ridurre prima il passivo e subito dopo passare a condurre e terminare la frazione con il punteggio di 49-46.

Ma è stato nell’ultimo quarto che la Remer non è riuscita a reggere la fase offensiva degli avversari tanto che al 5’ Agrigento aveva allungato a più 14 (63-49). Remer che, comunque, a un paio di minuti dalla sirena si era avvicinata di nuovo (62-69).

A livello individuale ottimo Carnovali, un under il cui termine gli sta molto stretto e capitan Rossi, ancora in doppia cifra pure a rimbalzo. E sempre per quanto concerne i rimbalzi giù il cappello all’indomabile Ihedioha che ne ha catturati 16. Encomiabili, sotto l’aspetto dell’impegno tutti i giocatori impiegati da coach Adriano Vertemati. Sugli scudi, dalla parte di Agrigento, Vaughn (miglior realizzatore della giornata) e Mian.Domenica prossima la Remer sarà di scena a Chieti: urge tornare al successo. Guai non dare vita all’operazione-risalita della classifica

IL TABELLINO

Remer-Agrigento 62-74

Remer: Alesandi 8, Carnovali 19, Kyzlink 6, Ihedioha 6, Rossi 17, Flaccadori 6, Silva, Spatti, Lorenzetti, De Paoli. All. Vertemati

Agrigento: Vaughn 23, Mian 15, Chiarastella 9, Mocavero 15, Piazza 10, De Laurentis 2, Anello, Giunta, Di Viccaro, Giovanatto. All. Ciani

Arturo Zambaldo

© riproduzione riservata