Remer, è suonata la campanella Ecco chi c’è al raduno dei trevigliesi

Remer, è suonata la campanella
Ecco chi c’è al raduno dei trevigliesi

Primo impatto con la stagione sportiva 2017-2018 per la Remer. Una ripresa dell’attività circoscritta però solo ad alcuni titolari. Assenti illustri giustificati, gli stranieri Voskuil e Douvier oltre ai nuovi baby Palumbo (17 anni a settembre) e D’Almeida (di 14 mesi più giovane). Presenti i confermati Marino, Rossi, Pecchia, Cesana, Mezzanotte Dessi e l’invocato figliol prodigo “torre” Borra.

Settimo anno di fila per il coach milanese Adriano Vertemati che ha risposto per l’ ennesima volta “picche” ad altri club. Una rosa che ha perso le Sollazzo e Sorokas che evidentemente, sono andati alla ricerca di contratti più di peso sotto l’aspetto economico. Se ne sono andati anche Genovese, Marini e Curtis. Non ancora definita del tutto la posizione del talento diciannovenne Mezzanotte. Da auspicare che il team trevigliese ripeta il positivo bilancio della passata stagione sportiva che l’ha visto sesto/settimo con Casale Monferrato al termine della regular season con automatica ammissione ai playoff.

Raduno Remer Treviglio 2107/18

Raduno Remer Treviglio 2107/18

Da quest’anno il sodalizio presieduto da Gianfranco Testa condividerà con Bergamo Basket 2014 , appena promossa in serie A2, la leadership della pallacanestro orobica. Un vero peccato non vedere entrambe le formazioni battagliare una contro l’altra nello stesso girone e per questo bisogna fare i « complimenti» a Federazione e Lega. Possiamo consolarci nella speranza di applaudirle entrambe nei prossimi playoff. Per i trevigliesi alle porte è stata fissata un’amichevole, quella con Orzinuovi di pari categoria di mercoledì 30 agosto nella cittadina bresciana. Orzinuovi ha da poco affidato le funzioni di general manager all’ ex-Comark Marcello Filattiera.


© RIPRODUZIONE RISERVATA