Domenica 02 Febbraio 2014

Remer facile su Lucca (73-54)

Applausi al 17enne Flaccadori

La squadra Remer
(Foto by Zanetti Foto)

Lucca ha resistito alla Remer per metà gara, dopodiché si è arresa, praticamente, di colpo. Sicché alla Remer sono stati sufficienti i 10’ successivi, una volta consumato l’intervallo lungo, per prendere il largo e gestirlo senza il minimo problema nell’ultima frazione.

Una Remer che, del resto, doveva riconciliarsi subito con il pubblico amico dopo la non annunciata scoppola interna della settimana precedente con il Matera (meno venticinque il finale).

E c’è riuscita con pieno merito visto il consistente passivo di diciannove lunghezze infarto ai toscani. In tutta onestà va, comunque, sottolineato che Lucca era privo dell’infortunato Parente, ovvero del pezzo da novanta della squadra in grado di coniugare puntualmente con gli interessi gli schemi di gioco e le conclusioni mozzafiato a canestro.

In ogni caso la Remer è piaciuta sia sotto l’aspetto tecnico-tattico sia per quanto concerne l’impegno agonistico profuso per l’intera durata della sfida. A livello individuale da porre senza indugio sul piedestallo il diciassettenne Flaccadori per la disinvoltura (e non siamo di fronte ad una prestazione isolata) nell’operare in cabina di regia e in fase risolutiva. Sul livello medio-alto il serbo Krstovic, seguito da Marino (non ancora, però, al top) e capitan Rossi (oltre che in doppia cifra si è assicurato diciassette rimbalzi, e scusate se è poco).

Da citare, tra le file lucchesi, gli stranieri Conger e Deloach ed a tratti Santarossa. Giovedì prossimo turno infrasettimanale con la Remer impegnata in quel di Omegna, avversaria già sconfitta all’andata.

Arturo Zambaldo

Remer-Lucca 73-54

Remer: Krstovic 14, Kyzlink 8, Marino 14, Ihedioha 2, Rossi 10, Carnovali 3, Alessadnri 2, Flaccadori 13, Gaspardo 7, Spatti.

Lucca: Deloach 11, Panzini 3, Valenti 6, Conger 15, Banti 4, Sgobba 2, Santarossa 8, Motta 5, Di Giacomo Manni.

© riproduzione riservata