Remer, flop nel finale a Matera I trevigliesi comunque in vetta

Remer, flop nel finale a Matera
I trevigliesi comunque in vetta

A Matera è la Remer a perdere nell’ultimo giro della lancetta. Nell’andata, al PalaFacchetti, capitò a Matera proprio allo scadere.

In quel momento, infatti, le contendenti erano in perfetta parità (69-69). Ma nei sessanta secondi finali i padroni di casa, trascinati da un tifo assordante, hanno piazzato un paio di decisivi canestri.

Remer che, comunque, esce a testa più che alta. Anche perché era stata in grado di recuperare un passivo di quindici lunghezze (52-37) accumulato alla metà della terza frazione. Una rimonta sorprendente e al tempo stesso entusiasmante visto che, poi, con il trascorrere dei minuti, la squadra bergamasca, si era trovata a condurre (62-58 a otto minuti dal fischio della sirena).

Tommaso Carnovali in azione

Tommaso Carnovali in azione

A dare la scossa alla squadra è stato Carnovali che utilizzato in corsa ha totalizzato tre bombe alla sua maniera. A dargli man forte un Kynzlink delle giornate migliori (16 punti) e capitan Rossi. A livello individuale non al meglio Marino e Sabatini.

Sul fronte opposto sugli scudi Greene (cecchino della partita) e Migliori. Matera, in ogni caso, non ha demeritato in quanto è stato al comando del punteggio per circa tre quarti del match.

Questi i parziali: 18-19 (quarto iniziale) 40-26 (secondo) 56-51 (terzo) e 78-73. La formazione di coach Adriano Vertemati rimane in vetta alla classifica dal momento che pure le consorelle Ravenna e Treviso non hanno raccolto nulla in questo turno infrasettimanale.

Matera-Remer 78-73
Matera: Greene 22, Fallucca 7, Richard 13, Bonessio, Migliori 18, Tagliabue 7, Sacco Cucco, Baldasso 5, Carolti 6

Remer: Rossi 12, Marino 6, Kyzlink 16, Gaspardo 6, Turel 7, Sabatini 2, Marusic 3, Slanina 7, Carnovali 14, Beretta


© RIPRODUZIONE RISERVATA