Remer, il sogno finisce A Trieste cede solo nel finale

Remer, il sogno finisce
A Trieste cede solo nel finale

Trevigliesi in partita fino a 2 minuti dallo scadere, ma poi passano i giuliani: 83-72

È svanito nella «bella» di Trieste il sogno di Treviglio di accedere ai quarti di finale dei playoff. Una sconfitta maturata negli ultimi 120 secondi visto che in quel momento le contendenti erano in perfetta parità (70-70). Non so,o ma a metà della quarta frazione era la Remer a condurre di 5 lunghezze (59-64). Una sfida nella quale l’ equilibrio ha recitato il ruolo di grande protagonista. Lo avallano i parziali: 17 pari al 10’; 41-38 all’ intervallo lungo; 55-57 al 30’ e 83-72 il finale di partita.

Emanuele Rossi

Emanuele Rossi

L’ha spuntata, quindi, il team giuliano, sulla carta di qualità superiore. Ma la Remer ha dimostrato ancora una volta le sue caratteristiche di squadra forte per gioco, agonismo e mentalità. La partita, come detto, si è risolta nei 2 minuti finali. A sbloccarla un paio di triple di Cavaliero con la Remer incapace di rimettersi in carreggiata con altrettanti tiri dalla distanza non andati a segno. Da ricordare che Remer e Trieste avevano vinto due partite ciascuna. Quella iniziale e la successiva a favore dei triestini sul proprio campo; le altre a favore della Remer al PalaFacchetti. Tranne la seconda, con Trieste vincente di larga misura, le altre si sono risolte soltanto a pochi istanti dalla sirena. In ogni caso coach Adriano Vertemati e i suoi giocatori vanno applauditi per la stagione sportiva che hanno regalato ai tifosi e a tutti gli appassionati bergamaschi del pallone a spicchi. Partiti senza avere troppi consensi dagli addetti, ai lavori hanno invece disputato gare entusiasmanti sia in regular season che in questi playoff.


© RIPRODUZIONE RISERVATA