Remer inarrestabile, anche la capolista si è arresa agli orobici balzati al 6°posto

Remer inarrestabile, anche la capolista
si è arresa agli orobici balzati al 6°posto

Remer inarrestabile! Nel match recuperato giovedì 26 al PalaFacchetti ha rispedito a casa con il classico pugno di mosche in mano anche la capolista Legnano (75-71).

Con questa vittoria i trevigliesi salgono al terzo posto sia pure in compagnia di Agrigento, Virtus Roma e Tortona. Per imporre l’ alt alla formazione milanese, capitan Rossi e compagni si son dovuti superare sia dal punto di vista tecnico-tattico sia agonistico. Onori, comunque, pure agli avversari che privi del forte Frassineti per infortunio, hanno lottato con ogni forza sino alle battute finali. Ma la Remer, di questi tempi, è diventata un’ avversaria pressochè impossibile da contrastare. Le prime tre frazioni si sono susseguite all’ insegna di un equilibrio impressionante. Questi, del resto, i parziali: 24-24 (quarto iniziale) 46-42 (secondo) 61-60 (terzo). Poi dopo pochi minuti nel corso dell’ ultimo tempo la Remer è riuscita ad allungare di sette lunghezze (69-62). Puntualmente, però, c’ è stata la reazione di Legnano tanto che al suono della sirena lo scarto che ha determinato il successo dei padroni di casa è risultato di quattro punti. A dare man forte alla formazione della Bassa bergamasca hanno contribuito dalle scalinate del palasport i numerosi supporter inappuntabili nel sostenere i propri beniamini specie nei momenti di maggior bisogno. Prossimo impegno, domenica a Ferentino contro il locale team di media-bassa graduatoria.


© RIPRODUZIONE RISERVATA