Remer, inatteso flop a Piacenza Bene solo Marino, Rossi e Carnovali

Remer, inatteso flop a Piacenza
Bene solo Marino, Rossi e Carnovali

Quanto meno te l’aspetti la capolista Remer è stata sconfitta dal fanalino di coda Piacenza. Nessuna recriminazione per il flop, visto che il team di casa ha sempre condotto nel punteggio, tranne che nella prima frazione (21-24).

Non sono state sufficienti, questa volta, le super prestazioni dei soliti Marino e Rossi, ben supportati dal talentuoso Carnovali, sul parquet soltanto 20 minuti (meno dei citati Marino e Rossi e anche di Gaspardo, Turel e Kyzlink). Remer inferiore agli avversari nei rimbalzi e nei tiri pesanti, lacune, entrambe, pagate assai care. In ogni caso da riconoscere alla formazione orobica di essere rimasta in partita sino a 3 minuti dal termine anche se, comunque, costretta puntualmente a rincorrere.

L’allungo definitivo, gli emiliani l’hanno firmato a partire dal trentasettesimo di gioco. Inarrestabile Sorokas, miglior marcatore della serata (26) e gigantesco sotto le plance (19 i rimbalzi catturati). A livello individuale la Remer, al di là dei citati Marino, Rossi e Carnovali, ha fatto vedere ben poco: appena appena positivo unicamente il generoso Kyzlink. Non si può certo sostenere che i giocatori schierati da coach Adriano Vertemati si siano tirati indietro quanto a impegno agonistico e determinazione. Al tempo stesso, però, a Picenza non si è vista la Remer delle giornate migliori altrimenti superare la “cenerentola” del girone non le sarebbe risultato difficile. Adesso la Remer è chiamata ad un immediato riscatto domenica 11, al PalaFacchetti ospitando Omegna che nell’andata aveva vinto con disinvoltura. Occhio allora!

Piacenza-Remer: (84-72)

Piacenza: Rombaldoni 15, Sorokas 26, Gasparin 7, Infante 7, Hill 11, Buono, Galli 5, Italiano 10, Stefanini, Rossetti 3

Remer: Marino 19, Gaspardo 3, Carnovali 16, Rossi 18, Turel 5, Sabatini, Marusic, Kyzlink 9, Slanina 2, Pasqualin


© RIPRODUZIONE RISERVATA