Remer terza caduta di fila  Comark capolista senza convincere

Remer terza caduta di fila
Comark capolista senza convincere

Preoccupa il terzo passo falso di fila della Remer Treviglio che rischia di macchiare una stagione sino a qui perfetta. Vince e non convince la Comark che tuttavia grazie al passo falso di Orzinuovi torna in vetta alla classifica.

Sufficiente una Comark da minimo sindacale per piegare un Padova nè carne nè pesce. Custodiamo, comunque, i due preziosi punti in palio che promuovono i comarkini di nuovo capolisti in virtù del passo falso di Orzinuovi sconfitta a Cento. Considerazione inequivocabile: se Orzinuovi ha perso, domenica scorsa, a Cento perché mai la si dovrebbe etichettare una corazzata? Da sempre consideriamo la Comark superiore alla stessa decandata squadra bresciana: gli innesti di gennaio Bastone e Lauwens, del resto, hanno fortificato un organico già di qualità. Le assenze per infortuni non vanno considerate alibi su cui aggrapparsi. il prossimo week end ci osno invece le finali della Coppa Italia. Una medaglia in una competizione nazionale non è da tutti: sarebbe, poi, la prima volta nella storia della pallacanestro orobica.

Preoccupa il terzo flop di fila della Remer. Tanto più che l’ ultimo tonfo, ad Agrigento, è l’ esatto copione recitato ahinoi nei due match precedenti. Da tre turni, infatti, i trevigliesi vengono scavalcati dagli avversari nelle battute finali. Urge, perciò, rivedere i piani partita e al tempo stesso incutere sicurezza psicologica ai giocatori in particolare nelle fasi decisive delle gare. Se non si dovesse cambiare rotta in fretta si metterebbe a rischio l’operazione-playoff sino a un mese fa data per scontata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA