Sabato 19 Luglio 2014

Rosberg in pole in Germania

Hamilton fuori pista, Alonso 7°

La Mercedes di Lewis Hamilton fuori pista
(Foto by JENS BUETTNER)

Mercedes a due facce nelle qualifiche del Gp di Germania. Mentre Nico Rosberg volava in pole position (quinta stagionale, nona in F1), sulla vettura di Lewis Hamilton cedeva un disco in carbonio (l'anteriore destro) durante la Q1.

Il britannico ha colpito violentemente le barriere alla Sachskurve. Una visita al centro medico del circuito ha escluso danni fisici seri. Ginocchia un pò ammaccate, ma sta peggio il morale perché in gara sarà costretto ad inseguire il compagno-rivale e leader del mondiale partendo dalla 15ª posizione. Sarebbe stata la 16ª senza la penalità inflitta ad Esteban Gutierrez (-3 posti per l'incidente con Maldonado a Silverstone). Sempre che l'urto non abbia danneggiato il cambio, nel qual caso Hamilton prenderebbe il via dalla corsia dei box.

Toto Wolff, responsabile Mercedes-Amg, ha poi svelato che la sostituzione dei dischi (di una marca diversa da quelli montati sulla vettura di Rosberg) era stata decisa a ridosso delle qualifiche.

In netta ascesa le Williams, sul rovente asfalto di Hockenheim (fino a 57 gradi): al fianco di Rosberg - che in Germania non ha mai vinto - si schiererà Valtteri Bottas (in ritardo di appena 219 millesimi) e subito dietro Felipe Massa. Bottas era in prima fila anche in Austria, dove Massa aveva ottenuto la pole. Motori Mercedes ai primi quattro posti. A seguire Kevin Magnussen (McLaren) e le Red Bull di Daniel Ricciardo e Sebastian Vettel.

Nell'anonimato le Ferrari. Settimo tempo per Fernando Alonso (staccato di oltre un secondo dal migliore), mentre Kimi Raikkonen ha deluso ancora le attese di riscatto: il finlandese, alle prese con un fine settimana non facile per alcuni problemi tecnici, partirà solo 12°, non essendo riuscito a superare la Q2 per un decimo. «La settima posizione è sempre un po’ amara, ma questo è il nostro livello. È stato un weekend con alti e bassi, ma in qualifica la macchina è migliorata - ha commentato Alonso - Mercedes e Williams sono fuori dalla nostra portata, ma con McLaren e Red Bull sarà una bella sfida. Vediamo cosa succede con il meteo, dovrebbe fare meno caldo e questo potrebbe aiutarci».

© riproduzione riservata