Rota sfiora il successo nella 12ª tappa del Giro: secondo dopo una bella fuga

Ciclismo Il bergamasco Lorenzo Rota ha sfiorato il successo nella 12ª tappa del Giro d’Italia, la Parma-Genova di 204 km. Dopo una lunga fuga, nella volata a tre è stato preceduto di qualche centimetro da Stefano Oldani.

Rota sfiora il successo nella 12ª tappa del Giro: secondo dopo una bella fuga
Lorenzo Rota, a destra, cerca di rimontare Stefano Oldani sul traguardo di Genova
(Foto di Ansa)

Simone Consonni terzo mercoledì a Reggio Emilia, Lorenzo Rota secondo giovedì 19 maggio a Genova. Bergamaschi ancora protagonisti al Giro d’Italia, con il 27enne di Sorisole Rota che è andato davvero vicinissimo al successo di tappa nella Parma-Genova, frazione mossa con tre Gran premi della montagna di terza categoria. Rota è stato il grande protagonista della fuga avviata a una settantina di chilometri del traguardo con il gruppetto di 25 corridori che si è pian piano sfaldato finché sono rimasti in tre: Rota, Stefano Oldani e l’olandese Gijs Leemreize.

In volata Leemreize è partito per primo ma poi se la sono giocata i due italiani, con Oldani che ha resistito al tentativo di rimonta di Rota cogliendo il suo primo successo da professionista per pochi centimetri.

Rota: «Avevo una buona gamba. Peccato per la volata, ma ci riproverò»

A fine tappa il bergamasco non ha nascosto un pizzico di amarezza, ma guarda già alle prossime tappe: «Complimenti a Oldani. Ci ho provato da lontano, sono stato il primo a muovermi, perché sentivo di avere una buona gamba. Alla fine noi tre siamo andati d’accordo e nella volata ho dato tutto fino in fondo, ma Stefano mi ha battuto di un soffio. Peccato, ma ci riproverò nei prossimi giorni».

Juan Pedro Lopez Perez è giunto con il gruppone a 9’08” e conserva la maglia rosa

Alle spalle dei primi tre classificati (Oldani e Rota con lo stesso tempo di 4h26’47, Leemreize staccato di a 2”) il gruppetto dei primi inseguitori a 57”, con l’olandese, Bauke Mollema al quarto posto, il colombiano Santiago Buitrago Sanchez al quinto, l’olandese Wilco Kelderman al sesto e l’australiano Lucas Hamilton settimo. Il bergamasco Simone Consonni si è classificato 21° a 7’45”; la maglia rosa dello spagnolo Juan Pedro Lopez Perez si è presentata sul traguardo con un ritardo di 9’08”. Nel gruppone anche Davide Villella (50°) e Simone Ravanelli (101°). In classifica generale balzo in avanti di Kelderman, ora 13° a 2’51”.

Venerdì 20 maggio la 13ª tappa: Sanremo-Cuneo di 150 km con un Gpm di terza categoria al 54° km.

© RIPRODUZIONE RISERVATA