Sarri squalificato per due giornate Nel 2001 Mancini disse le stesse cose

Sarri squalificato per due giornate
Nel 2001 Mancini disse le stesse cose

Due giornate di squalifica da scontare in Coppa Italia e 20 mila euro di multa a Maurizio Sarri «per avere pesantemente insultato» Mancini: è la
decisione del giudice sportivo Gianpaolo Tosel, dopo la lite alla conclusione di Napoli-Inter. Al tecnico dei nerazzurri è stato inflitta una multa di 5.000 euro.

Come era stato anticipato, non è stata considerata l’aggravante di omofobia perché Mancini non è gay. Sul polverone scatenato dalle frasi pesanti di Sarri a Mancini nel convulso finale di Napoli-Inter 0-2 di Coppa Italia (l’allenatore interista è stato etichettato come «frocio» e «finocchio») continuano a piovere commenti e prese di posizione, sia a favore del mister nerazzurro, sia di quello partenopeo.

«La Gazzetta dello Sport» ha ricordato un episodio del 2001 in cui Mancini, all’epoca tecnico della Fiorentina, insultò un giornalista della rosea dicendogli «frocio di m...» soltanto perché il quotidiano aveva svelato un episodio relativo ad Amaral, giocatore che la società viola aveva dato in permesso, mentre invece aveva avuto un alterco con Mancini ed era ritornato in Brasile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA