Serata nera per l’Atalanta: vince la Spal Petagna firma la sua doppia vendetta
L’esultanza di Andrea Petagna

Serata nera per l’Atalanta: vince la Spal
Petagna firma la sua doppia vendetta

Ancora una sconfitta per l’Atalanta, battuta dalla Spal (2-0 il risultato finale) e soprattutto dall’ex Andrea Petagna, autore di una doppietta. Momento negativo per la squadra di Gasperini.

Un anno intero con il dito puntato contro: «Utile in attacco, ma non segna». Non l’avessero mai detto. Andrea Petagna ha smentito tutti proprio contro la sua ex squadra. Per due volte, esultando come non mai. Quattro gol in tutta la passata Serie A, due solo lunedì sera contro l’Atalanta: un’amarissima metà per i nerazzurri che oltre alla sconfitta sembrano alle prese con il blocco dello scrittore. Inconsistenti ovunque, a partire dall’attacco, i nerazzurri non sono mai riusciti ad impensierire Gomis. Papu baila da solo, Rigoni fuori addirittura nel primo tempo, Zapata un blocco di marmo impossibile da plasmare. Se il compito del colombiano è fare il Petagna, forse sarebbe stato meglio tenere l’originale (senza manco svenarsi). Un problemaccio per Gasperini che ora deve mettere tutti attorno a un tavolo e capire cosa non va. Perché oltre agli schemi è mancata anche quella voglia di mordere le caviglie avversarie con il pressing “alla Atalanta”. E’ mancata la lucidità in attacco nonostante un potenziale da far invidia. E’ mancata la vittoria, anche se paradossalmente è l’ultimo dei problemi a questo punto della stagione. La Spal vola al secondo posto con nove splendidi punti, l’Atalanta rimane dov’è, nella mischia. Solo con l’orgoglio ci si può fare largo.

Qui la cronaca della partita


© RIPRODUZIONE RISERVATA