Sportiello: «Ipotechiamo la salvezza A Bergamo un altro anno ancora»

Sportiello: «Ipotechiamo la salvezza
A Bergamo un altro anno ancora»

Se fosse per la sua faccia, l’Atalanta sarebbe già salva. Marco Sportiello ha la dote innata di trasmettere tranquillità e sicurezza anche solo a guardarlo. Qualità non da poco per un portiere, soprattutto se non ha ancora compiuto 23 anni.

Sportiello, adesso si decide il campionato? «Adesso abbiamo due partite in casa, sicuramente difficili, ma dobbiamo fare più punti possibili».

Con lo spirito e la testa di Napoli? «Lì abbiamo avuto un approccio diverso, soprattutto rispetto ad esempio alla gara di Parma. È come se al San Paolo fosse cominciato un altro campionato. Ora sono diverse settimane che lavoriamo con il nuovo mister e Reja sta dando la sua impronta. Ripartiamo da quella prestazione».

Lei ogni giorno è accostato a una big... «Ma poi sento il mio procuratore e mi dice che non è vero niente. Certo fa piacere leggere certe cose, ma io non so niente e penso solo all’Atalanta. Questo è il mio primo vero campionato e io sono dell’idea che un altro anno qui, mi può solo far bene. In fondo ho fatto solo 30 partite in A».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola venerdì 3 aprile 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA