Martedì 13 Marzo 2007

Striscioni e bandiere: le regole

L’Atalanta B.C. S.p.a. comunica che, in seguito alla riunione dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive in data 8 marzo scorso, sarà vietato, a partire dal 30 marzo p.v., introdurre negli stadi striscioni, bandiere e qualsiasi altro materiale ad essi assimilabile, compreso quello per le coreografie, se non espressamente autorizzato. Saranno altresì vietati tamburi e altri mezzi di diffusione sonora.
Al fine di poter introdurre striscioni e/o bandiere contenenti scritte a sostegno della propria squadra, la richiesta di autorizzazione dovrà essere inoltrata, almeno sette giorni prima della gara, alla società organizzatrice specificando quanto segue:
•Le generalità complete del richiedente;
•Le dimensioni ed il materiale (obbligatoriamente non infiammabile) degli striscioni/bandiere;
•Il contenuto e la grafica (con relativa documentazione fotografica);
•Il settore dello stadio in cui è prevista l’esposizione;
•Le modalità ed i tempi di attuazione delle coreografie.
Per le bandiere con i soli colori sociali della propria squadra non è necessaria alcuna autorizzazione.
La Società comunica inoltre che il nulla osta all’esposizione dello striscione/bandiera potrà essere concesso, almeno cinque giorni prima della gara, dal Dirigente del G.O.S. o dall’Ufficio di Gabinetto del Questore, informati della richiesta dalla Società organizzatrice, a condizione che:
•L’autore della richiesta sia identificato;
•All’interno del gruppo identificato dal materiale esposto non siano presenti persone soggette a divieto d’accesso agli impianti sportivi (Daspo);
•Non sussistano motivi ostativi né per l’ordine e la sicurezza pubblica né per la salvaguardia della pubblica incolumità e della sicurezza antincendio;
•Le dimensioni del materiale non siano tali da ostacolare la visuale agli altri tifosi.
Il nulla osta potrà essere concesso anche per la durata dell’intera stagione e revocato nel caso in cui esponenti del gruppo identificato dal materiale esposto ricevano un Daspo.
L’esito della richiesta d’autorizzazione verrà comunicato per iscritto dalla Società organizzatrice all’interessato, corredato dalle seguenti indicazioni:
•Il materiale autorizzato dovrà essere introdotto, dal passaggio indicato dalla società, almeno un’ora prima dell’apertura al pubblico dei cancelli dell’impianto;
•Dopo tale apertura non sarà più consentita l’introduzione di alcun materiale (autorizzato o meno);
•Gli striscioni dovranno essere affissi nello spazio indicato dalla società;
•L’esposizione del materiale non autorizzato comporterà l’immediata rimozione dello stesso e l’allontanamento dei trasgressori;
•Dopo il deflusso il materiale autorizzato dovrà essere rimosso e, ove richiesto, ripresentato intergralmente presso il varco indicato.

a.campoleoni

© riproduzione riservata