Thereau: «Ero vicino all’Atalanta ma poi ho deciso per l’Udinese»

Thereau: «Ero vicino all’Atalanta
ma poi ho deciso per l’Udinese»

«Abbiamo messo in campo il lavoro fatto dal nostro allenatore in settimana. A Torino l'approccio è stato sbagliato; oggi invece fin dal primo tempo abbiamo fatto vedere l'Udinese che tutti si aspettano».

«Abbiamo giocato bene in velocità e inoltre l'affinità con Di Natale sta migliorando. Sono sicuro che continuando così faremo un gran campionato». Così il francese Cyril Thereau.

«L'Udinese è stata brava a mettere in difficoltà l'Atalanta. Io ho giocato tante volte contro i bergamaschi loro e mi hanno sempre fatto una buona impressione. Fuori casa loro fanno un po’ di fatica; ma noi siamo stati bravi a far capire subito che volevamo la vittoria a tutti i costi», ha aggiunto Thereau.

«In estate sono stato molto vicino all'Atalanta, ma poi è arrivata l'Udinese, una squadra dove mi ci vedevo fin da subito: per questo la mia scelta è andata sui bianconeri. Sapevo inoltre che il mister Stramaccioni mi voleva fortemente, per cui non mi sono più guardato indietro», ha concluso il francese.

«Avevamo tanta rabbia in corpo, dopo la beffa contro il Cesena e la sconfitta di Torino. Così è andata in campo un'Udinese molto offensiva e determinata. Ho visto buone trame offensive; in difesa abbiamo concesso poco o nulla ai nostri avversari». Così, ai microfoni di RaiSport, l'allenatore dell'Udinese, Andrea Stramaccioni, prima di volare in ospedale per star vicino alla moglie Dalila, in vista dell'imminente nascita del loro primo figlio.

«I nostri obiettivi restano la salvezza e cercare di crescere e di migliorare gara dopo gara. Siamo contenti di aver messo tre punti in cascina; adesso pensiamo da subito al turno infrasettimanale», ha aggiunto il tecnico dei friulani.


© RIPRODUZIONE RISERVATA