Tiri liberi su Bergamo e Trevi Sono giorni parecchio movimentati

Tiri liberi su Bergamo e Trevi
Sono giorni parecchio movimentati

Sono giorni oltremodo movimentati per Treviglio e Bergamo Basket. A Treviglio a tener banco è il problema-sponsor dopo il mancato rinnovo della Remer.

A Bergamo c’è ancora incertezza sul prosieguo dell’attività sul territorio orobico. Procediamo con ordine. Venendo meno l’entrata finanziaria dell’azienda di rubinetterie di Cassano d’Adda, per l’oculato club della Bassa sarebbe un duro colpo se non si dovesse risolvere in tempi ristretti il problema. Meglio, comunque, coniugare il bicchiere mezzo pieno conoscendo soprattutto l’intraprendenza di “martello”Euclide Insogna instancabilmente sul “pezzo”. Come da auspicare nel caso di fumata bianca anche nella prossima stagione sportiva la squadra alla guida tecnica di Adrano Vertemati andrà alla caccia dei più che soddisfacenti risultati certificati da un quinquennio. Diversamente la competitività dell’organico dovrà adeguarsi alle subentrate risorse. Ovvio che per sopperire all’ eventuale consistente minor peso economico i soci saranno chiamati ad aumentare i rispettivi apporti.

Quanto a Bergamo c’è parecchia attesa sull’incontro di mercoledì sera dei nuovi azionisti convocati da patron Massimo Lentsch. Probabilmente si tratterà di un altro pour parler sulle decisioni da prendere: se continuare o dare il là alla definitiva cessione del diritto sportivo. Al riguardo voci che però non trovano per adesso conferma, parlano di un Reggio Calabria interessato a trasferire al PalaNorda di piazzale Tiraboschi il parco giocatori (coppia di americani inclusa). Si tratterebbe di una specie di fusione con la società di casa con Lentsch sempre nelle vesti di presidente. Ma ribadiamo è un’ipotesi da verificare.


© RIPRODUZIONE RISERVATA