Tiri liberi sul basket orobico: Mascio e Withu, vittorie annunciate

Il punto sulle squadre bergamasche, Mascio Treviglio e Withu Bergamo.

Tiri liberi sul basket orobico: Mascio e Withu, vittorie annunciate
La partita Treviglio-Capo d’Orlando
(Foto di Cesni)

Tre vittorie scaccia problemi per Treviglio. Quella sofferta in casa con la corazzata Udine e le successive (annunciate e in tutta scioltezza) contro le modeste Milano (al PalaLido) e Capo d’Orlando (PalaFacchetti). Adesso la classifica rivede la Mascio di nuovo in posizione stimolante al pari della potenzialità dell’organico. Siamo, del resto, di fronte ad un roster certificatamente di qualità per cui chiedere un percorso adeguato rientra nella logica. Vale la pena di ripeterlo: guai non portare avanti l’idea di raggiungere traguardi di spessore considerando la solidità societaria intesa nella duplice veste organizzativa e finanziaria.

C’è da fidarsi dello spumeggiante Bergamo di Bologna oppure non dare del «passalà» al capitombolo di Monfalcone? Fammi indovino e diventerò ricco, ricorda l’antico detto. Col bicchiere mezzo pieno è sostenibile che in Friuli si sia trattato della classica giornata no. Se tanto mi dà tanto, allora, il ritorno alla agevole vittoria di domenica scorsa ci indurrebbe a pensare che la Withu si sarebbe ripresa il cammino per la disputa dei prossimi playoff. Ma se si aspirasse a ulteriori traguardi occorrerà rimboccare le maniche e volare sul mercato di riparazione per l’ingaggio del pivottone di categoria. Incoraggiante, in materia, la buona prestazione del centro Manenti (2,05 di altezza), ma siamo di fronte ad un baby di 19 anni. Nella passata stagione sportiva avevamo invocato senza successo un esterno con punti nelle mani, ma purtroppo sappiamo com’è finita...

© RIPRODUZIONE RISERVATA