Tiri liberi sul basket orobico: Treviglio esordio stonato, Bergamo bene la prima

La Mascio perde a Mantova la prima del campionato di A2, mentre vince Bergamo in serie B.

Tiri liberi sul basket orobico: Treviglio esordio stonato, Bergamo bene la prima
Ihedioha

Nonostante lo sgambetto subìto all’esordio a Mantova da avversari di media-bassa caratura tecnica, non si possono ridimensionare le ambizioni della compagine trevigliese. Le sfide d’esordio nascondono spesso incognite e insidie soprattutto per le favorite. La squadra di Correa è stata sovrastata nel gioco e nella fisicità dagli avversari. La qualità dell’organico della squadra della bassa è stato annullato dal maggiore agonismo dei padroni di casa.

Una gara che deve servire da lezione a partire dall’impegno interno di domenica 10 ottobre contro Trapani. Nel lavoro in palestra in settimana coach Michele Correa dovrà concentrarsi sul lavoro di amalgama dell’organico, fattore determinante per una squadra di talento che vuole raggiungere risultati importanti.

Bergamo con il blitz sul parquet del modesto Olginate (49-40) ha invece confermato i pronostici della vigilia. Fuori per acciacchi Negri, sugli scudi la coppia del «semi-centro» Ihedioha (197 centimetri d’altezza) e dell’ala grande Dell’Agnello (1,99) autori di 33 punti, oltre la metà dei 49 realizzati in totale dalla squadra. A disposizione dell’allenatore Cagnardi nel ruolo di pivot c’è solo il diciannovenne Manenti forte di due metri e cinque di statura ma bisognoso, fisiologicamente, di crescere in esperienza. A oggi l’unico tassello mancante al competitivo roster, è proprio il classico pivottone di categoria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA