Tiri liberi sul basket orobico Bergamo e Remer, ottiche differenti

Tiri liberi sul basket orobico
Bergamo e Remer, ottiche differenti

Vittoria scaccia crisi per Bergamo e Remer che inciampa sul più bello.

«Avrei preferito la vittoria nel derby al blitz di Agrigento».Sono le parole dei più accesi tifosi della Bergamo Basket che, tuttavia, non condividiamo. È la sostanza che conta e i punti raccolti in Sicilia hanno lo stesso peso di quelli persi nel derby. Una vittoria importante per le ambizioni di promozione della squadra di coach Dell’Agnello che, tuttavia, ribadisce non sia un obiettivo della società. Certo è che anche grazie al coach ora la squadra si trova nei piani alti della classifica e sarebbe un peccato non crederci fino in fondo. I tifosi orobici lo sperano dopo anni di bocconi amari.

L’ inatteso ko della Remer al PalaFacchetti con Biella appare fisiologico. Se il team della Bassa non avesse inciampato contro il quintetto piemontese, i suoi orizzonti sarebbero stati addirittura da sogno. I ogni caso l’attuale posizione in zona playoff va già ritenuta ottimale considerato anche il budget messo a disposizione. Bisogna tener sempre presente che rispetto ai sette senior del Bergamo, il club presieduto da Gian Franco Testa, schiera ben sette-otto under, tanto di cappello.


© RIPRODUZIONE RISERVATA