Tiri liberi sul basket orobico Di facciata le dichiarazioni dei coach?

Tiri liberi sul basket orobico
Di facciata le dichiarazioni dei coach?

Un primo verdetto è uscito dal derby di domenica scorsa al PalaAgnelli: la vincente Cassa Rurale (ex Remer) è da playoff; Bergamo lotterà con buone possibilità per salvaguardare la serie A2. Tuttavia la non ufficiale sentenza (sarà il campionato a emetterla) era ipotizzabile dalle rose conosciute al termine del mercato estivo.

Trevigliesi con l’ausilio della confermata ossatura della squadra risultata terza alla fine della stagione regolare; cittadini, all’opposto, rivoluzionati alla grande privi per di più della fenomenale copia di americani (Roderik e Taylor) artefici dello strepitoso quarto posto. Si tratta di un responso condiviso dal maggior numero di spettatori (sui mille e duecento con larga presenza della tifoseria della Bassa) sugli spalti dell’arena di piazzale Tiraboschi.

Curiose (se non addirittura intriganti) le dichiarazioni degli allenatori Adriano Vertemati e Marco Calvani al termine dello scontro campanilistico equilibrato, comunque, per tre quarti della sua durata.Vertemati (vincente) non si è detto totalmente soddisfatto dell’esibizione dei giocatori mentre l’altro pur non saltando di gioia ha in qualche modo assolto le pedine utilizzate. La logica insegnerebbe il contrario a meno che i messaggi di entrambi siano dovuti unicamente a ragioni di facciata. Al di là di ciò, quello che più conta è che Vertemati e Calvani portino le formazioni a un rendimento gradualmente accettabile al via del torneo programmata per il 6 ottobre.

Intanto complimenti a capitan Reati e compagni per la qualificazione ai quarti della corrente Supercopa in programma domenica 22 settembre con Tortona sempre al PalaAgnelli. Bergamo, invece, è stato eliminato. La presentazione della Cassa Rurale ai media e ai tifosi avverrà sabato 21 settembre, in piazza Setti, a Treviglio a partire dalle 18. Tutti invitati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA