Tiri liberi sul basket orobico Exploit del Bergamo (anche dei tifosi)

Tiri liberi sul basket orobico
Exploit del Bergamo (anche dei tifosi)

Le presenze degli appassionati sugli spalti del palasport a spingere la squadra verso l’esaltante salvezza diretta sono state sorprendenti.

Nel giro di una stagione sportiva il movimento baskettaro cittadino ha di che gioire, fermo restando che la piazza di Treviglio ha comunque il primato per numero di spettatori. Specie nella fase finale dello scorso campionato, le presenze degli appassionati sugli spalti del palasport di Bergamo a spingere la squadra verso l’esaltante salvezza diretta sono state sorprendenti.

Rispetto al torneo precedente cadetto, gli spettatori si sono di colpo quintuplicati raggiungendo quota superiore ai 1.500 tifosi: una cifra che secondo le previsioni del momento sono destinata a lievitare. Una previsione che trova conferma dall’amichevole di martedì contro la pari categoria Biella disputata al centro sportivo Italcementi. La tribuna centrale della struttura di via Statuto, infatti, era piena di supporter locali. Roba da non crederci visto il torpore vissuto da tempo.

Il certificato risveglio è sicuramente figlio del recente balzo in A2, «anticamera» della pallacanestro d’èlite. Adesso è determinante mantenere la posizione acquisita andando alla ricerca di adeguati risultati sul parquet. Accontentiamoci eventualmente anche di un obiettivo modesto a patto di assistere a sfide dove competitività e divertimento regnino con puntualità. Da parte della società, con in testa il vulcanico patron Massimo Lentsch, è stato fatto il possibile per non deludere le aspettative mettendo a disposizione dello staff tecnico un budget all’altezza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA