Tiri liberi sul basket orobico I sogni di Bergamo e di Treviglio

Tiri liberi sul basket orobico
I sogni di Bergamo e di Treviglio

L’intero movimento baskettaro orobico toccherebbe il cielo con un dito se la Cassa Rurale riuscisse a salire in A1 e Bergamo si qualificasse per i playoff.

Un sogno specie per il club trevigliese? Fino a un certo punto. Di esperienza in serie A2 i trevigliesi ne hanno da vendere soprattutto dal punto di vista della struttura societaria. Attenzione a non venir meno all’interpretazione. Tanto per cominciare organico giocatori e a coloro che li gestisce tecnicamente vanno riconosciute indubbie qualità. Ma il neo allenatore Devis Cagnadi è sprovvisto di medaglie alla guida della serie A per eccellenza e la rosa affidatagli manca di una super pedina di categoria superiore. Insomma, non si è ancora al top per spiccare il grande salto. Una squadra bergamasca non milita nella massima serie dagli inizi degli anni 80 ( come dimenticare la storica Alpe del presidentissimo Dante Signorelli?).

Sembra decisamente alla portata, invece, la possibilità di accedere ai playoff per Bergamo. Lo daremmo per scontato se venisse aggiunto il nome di un giocatore intercambiabile a occhi chiusi con i titolari del quintetto di base. Fonti affidabili, comunque, sussurrano che a regular season avviata un colpo di mercato in tal senso non sarà da scartare.


© RIPRODUZIONE RISERVATA