Treviglio, già 600 abbonamenti Bergamo quanti ne raggiungerà?

Treviglio, già 600 abbonamenti
Bergamo quanti ne raggiungerà?

Ad oggi gli abbonamenti staccati da Treviglio per il prossimo campionato hanno toccato quota 600 e passa. Un numero lusinghiero tanto più che la campagna terminerà il 22 settembre (vendita libera).

Valore aggiunto il considerevole aumento di tessere rispetto anche solo all’ultima stagione sportiva. E, ancora, da tenere presente che la cittadina della Bassa non va oltre i 30 mila abitanti. Un territorio, quindi, baskettaro per eccellenza che premia in particolare una dirigenza che è riuscita a seminare nel tempo un avvicinamento e una corsa al pallone a spicchi giocato da autentico record. Interessante, a questo punto, conoscere come risponderà Bergamo sull’argomento. Prima o poi la società di patron Massimo Lentsch comunicherà i dati anche se il via della campagna non è stata ancora decisa. Sin d’ora, comunque, è impensabile che il capoluogo orobico infastidisca quello trevigliese.

Non è questione, in questo caso, di farsi bagnare il naso in quanto Treviglio appartiene alla serie A2 da tempo mentre Bergamo è solo alla sua seconda esperienza di fila. Probabile (e sarebbe già un risultato) che il team di coach Sandro D’Agnello superi gli abbonamenti del campionato scorso: in parte dipenderà, riteniamo, dalla rosa della squadra se e come verrà adeguatamente completata. In altre parole dipenderà se ai rassicuranti ingaggi di Roderick, Casella, Benvenuti, Zugno e alle conferme dei collaudati Fattori e Sergio verranno inserite un paio di pedine altrettante di qualità. Confidiamo nell’estenuante ricerca sul mercato dello stesso Dell’Agnello e del general manager Valeriano D’Orta. Certo, il rifiuto all’ultimo istante del valido italo anericano Carlino non costituisce una buona notizia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA