Treviglio, male a Pistoia (74-88). Bergamo vince sul Crema (87-80)

Sconfitta a Pistoia, Treviglio perde così il terzo posto in classifica. Fatale ai bergamaschi l’ultima frazione di gioco dopo che i precedenti tempi avevano visto il match molto equilibrato.

Treviglio, male a Pistoia (74-88). Bergamo vince sul Crema (87-80)

Partiamo dai parziali: 18-20; 38-42; 59-55 con il finale 88-74. Non sono stati sufficienti i 28 punti dell’ormai campioncino Miaschi (21anni) per regalare un prezioso blitz al team allenato da Michele Carrea con l’assenza ancora di Langston e l’uscita anticipata del secondo americano Potts per 5 falli. Sono tre i trevgliesi in doppia cifra (e la dice proprio lunga): oltre ai citati Miaschi e Potts (12), Rodriguez (14).

Polveri bagnate, invece, per capitan Reati (2) e l’ex nazionale Sacchetti (6). Deficitaria la Mascio, pure a rimbalzo avendo catturato 27 contro i 41 degli avversari. Insomma serata da dimenticare sotto vari aspetti anche se positivo l’impegno agonistico.

Buone nuove invece per Bergamo che ha liquidato per 87-80 il penultimo Crema. Nulla di trascendentale, comunque, non fosse altro che per la modesta levatura tecnica dei contendenti di turno. Bergamo, davanti ai propri sostenitori, ha in tal modo riscattando la sfida persa sempre al PalaAgnelli, con il San Vendemiano mercoledì scorso.

Il film della gara è proseguito praticamente sulla parità fin all’intervallo lungo (39-41 per i cremaschi). Al rientro dagli spogliatoi la svolta con l’allungo dei locali (64-52 al trentesimo minuto). Da qui alla fine il team di coach Devis Cagnardi ha gestito il vantaggio in maniera adeguata. Sugli scudi il regista Savoldelli (29) e l’ala Dell’Agnello (22). Non al top i tiratori scelti Negri (5) e Sodero (7). Pantera Ihedioha ha certificato su referto 11 punti nei 24 minuti giocati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA