Un’amichevole Remer-Comark? È improponibile come un anno fa

Un’amichevole Remer-Comark?
È improponibile come un anno fa

Possibile un’amichevole di campionato, protagoniste Remer e Comark? Accantoniamo l’idea proposta anche la scorsa estate. A riproporla alcuni supporter delle rispettive fazioni utilizzando i siti online di maggior diffusione.

D’accordo con i promotori dell’eventuale iniziativa per i notevoli vantaggi che ne deriverebbero all’intero movimento baskettaro orobico. In aggiunta a una certificabile rivitalizzazione di un’ineguagliabile atmosfera tipica di un qualsiasi derby (ricordiamo Alpe-Celana e Celana-Treviglio). Ma, ribadiamo, non culliamoci la pur minima speranza.

Chi accetterebbe, comunque, di buon grado la sfida è notoriamente la Comark. Restia, a quanto ci risulta, la Remer. Mettiamoci, del resto, nei panni dei club in questione. La Comark, non avrebbe nulla da perdere ma tutto da guadagnare. Di una categoria inferiore, se il team di coach Cece Ciocca dovesse vincere il confronto brinderebbe a damigiane; in caso contrario la cosa rientrerebbe nella piena normalità. Viceversa per la Remer, nonostante sulla carta il rischio di uscirne perdente sarebbe abbastanza limitato.

Un anno fa, di questi tempi, a specifica richiesta il general manager Euclide Insogna rispose «Avendolo saputo prima ci avremmo, sicuramente, pensato. Adesso il calendario delle amichevoli è già stato definitivamente completato». Insomma una proposta, quella della dirigenza della Comark, giunta allora fuori tempo massimo. Mettiamoci, dunque, il cuore in pace augurando al sodalizio cittadino l’immediato salto di qualità: in tal senso Remer-Comark verrebbe obbligatoriamente rimandato di dodici mesi.

Arturo Zambaldo


© RIPRODUZIONE RISERVATA