Villa è subito d’oro agli Europei di Monaco: la bergamasca vince il titolo a squadre

Ginnastica artistica La campionessa di Brembate sale sul gradino più alto della rassegna continentale con le compagne Alice e Asia D’Amato, Martina Maggio e Angela Andreoli. Battute Gran Bretagna e Germania.

Villa è subito d’oro agli Europei di Monaco: la bergamasca vince il titolo a squadre
Il sorriso di Giorgia Villa, prima atleta da sinistra, con le azzurre campionesse d’Europa nella gara a squadre a Monaco di Baviera. Domenica 14 agosto le finali di specialità: Giorgia sarà in gara alla trave e alle parallele.
(Foto di Ansa)

Il debutto di Giorgia Villa agli Europei di ginnastica artistica è d’oro. A Monaco di Baviera sabato 13 agosto la stella di Brembate sale sul gradino più alto del podio nella gara a squadre senior con le compagne d’azzurro Alice e Asia D’Amato (campionessa d’Europa all around individuale), Martina Maggio (bronzo continentale nel concorso generale) e Angela Andreoli. Per l’Italia della ginnastica è il trionfo bis dopo il successo nella kermesse Juniores. Le azzurre, ieri di scena in 3 per ogni attrezzo, dopo essersi qualificate con il primo punteggio di 165.162 punti, hanno vinto con 165.163, staccando la Gran Bretagna seconda a 161.164 e la Germania, terza con 158.430. E’ l’ottava medaglia d’oro continentale nella storia azzurra, l’ultima risaliva alla rassegna di Volos nel 2006.

Villa: «Gara bellissima»

Il percorso dell’Italia è cominciato al volteggio con Martina Maggio, Asia D’Amato e la gemella Alice, alternandosi alle ginnaste della Gran Bretagna, seconda in qualifica. Alle parallele è stata Villa proprio a rompere il ghiaccio con un esercizio molto buono, valutato con 14.166 punti. Poi le gemelle D’Amato con altri esercizi di alto valore, in particolare Alice (14.633), hanno permesso all’Italia di allungare con quasi tre punti di vantaggio sulle avversarie. Sotto gli occhi attenti di Monica Bergamelli, ex olimpica bergamasca, e Marco Campodonico in campo gara e del direttore tecnico nazionale Enrico Casella in tribuna, le azzurre si sono poi trasferite alla trave. Come apripista, ancora Villa: ottimo esercizio, con alcuni leggeri sbilanciamenti, premiato con 13.300. Maggio e Asia D’Amato sono riuscite ad aumentare il distacco sulle inglesi (124.531 a 121.432). La chiusura al corpo libero è stata affidata a Maggio, Alice e Asia D’Amato, ultima ad esibirsi. «È stata una gara bellissima, ce la siamo giocata dall’inizio - ha commentato Giorgia –. Eravamo molto cariche e unite». Gli Europei non sono finiti: domenica 14 agosto le finali di specialità con le italiane impegnate in tutti gli attrezzi (trave e parallele per Villa). Dal 18 al 21 agosto saranno in gara gli uomini, tra cui il ranichese Yumin Abbadini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA