Viva gli esordienti dello sport orobico Oscar, spuntano marcia e snowboard

Viva gli esordienti dello sport orobico
Oscar, spuntano marcia e snowboard

Vento di novità nello sport bergamasco. Il 2014 ha portato alla ribalta esponenti di discipline nuove. Per la prima volta da quando il nostro giornale attribuisce gli Oscar, la cui istituzione risale al 1995 – siamo dunque al ventesimo anno -, salgono sul gradino più alto del podio due specialità finora mai premiate.

Una è la marcia, sport peraltro di lunga tradizione anche nella nostra terra: basta risalire ai mitici aquilotti della Legler negli anni Cinquanta Sessanta, oppure in epoca più recente a Graziano Morotti, marciatore di lungo corso. La seconda è lo snowboard, disciplina recente per quanto riguarda la carta d’identità, che tanta passione e tanti proseliti miete in campo giovanile e addirittura adolescenziale.

I due sportivi che la giuria costituita nella nostra redazione ha scelto come migliori esponenti dello sport bergamasco per il 2014 appartengono a quest’area: il marciatore Matteo Giupponi e, relativamente allo snowboard, Michela Moioli.

Michela Moioli

Michela Moioli

Le squadre, infine. Gira e rigira, c’è la solita Atalanta. Nella scorsa primavera ha stabilito lo storico primato di sei vittorie consecutive, che le hanno garantito l’ennesima tranquilla salvezza: a Bergamo si ha la tendenza a dare tutto per scontato, ma non bisogna mai dimenticare che nessun’altra squadra di provincia può vantare una presenza in serie A assidua come quella dell’Atalanta. Alle spalle della beneamata, il Team Marquis di Treviglio, campione europeo e ovviamente italiano di enduro, e la Comark, che ha riportato il basket cittadino in serie B dopo un lungo periodo di sfangamento nelle categorie inferiori.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 31 dicembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA