Withu perde lo spareggio in Sicilia, Treviglio mette al tappeto Orzinuovi
Jones (Foto by Archivio)

Withu perde lo spareggio in Sicilia, Treviglio mette al tappeto Orzinuovi

Basket, l’Orlandina è passata a condurre nel punteggio a un paio di minuti dal termine, fino a quell’istante la formazione orobica era stata avanti, sia pure di poco. Ha, invece, vinto la Cassa Rurale su Orzinuovi al PalaFacchetti.

La Withu, pur perdendo di un solo punto a Capo d’Orlando, si vede spalancare l’infausto girone nero, quello della difficoltosa sopravvivenza in serie A2 nella prossima stagione sportiva. A vincere la specie di spareggio per 73-72 è stata la squadra di casa, passata a condurre nel punteggio (71-69) a un paio di minuti dal termine. Fino a quell’istante la formazione orobica era stata avanti sia pure di poco. Una sfida, come previsto, molto combattuta su entrambi i fronti, come del resto esigeva l’importanza della posta in palio. Se la Withu ha fronteggiato al meglio gli avversari è perché per l’ennesima volta Pullazi ha fatto l’«americano» nel più ampio significato del termine. Il suo score parla di 21 punti totalizzati, 11 rimbalzi e un mordente caratteriale da primo della classe. A livello individuale hanno cercato per diversi tratti di imitarlo in qualche modo Masciadri e Vecerina (10 punti ciascuno) e subito dopo il rientrante Jones (11 punti, 7 rimbalzi).

Deludente l’altro statunitense Easley, in grado di realizzare la miseria di 6 punti catturando due rimbalzi. I parziali: 14-19; 34-41; 52-52 e 73-72 al termine. Sul fronte Orlandina sono saliti in cattedra Johnson (20); Floyd (19) e Gay (10). Withu a conti fatti sotto i tabelloni: 43 a 36 la disparità a rimbalzo. Adesso il team dell’ancor fresco presidente Galluzzo (sostituto di patron Lentsch con alle spalle oltre un lustro) è chiamato ad onorare il doppio confronto contro il Torino d’alta classifica già mercoledì al PalaAgnelli e la domenica successiva sul parquet del capoluogo piemontese. Sia chiaro: poco da imputare al quintetto cittadino per il perpetuo ruolo di fanalino di coda della serie A2 in quanto schierandosi ai nastri di partenza della regular season con un organico non adeguato poi i nodi vengono al pettine...

CASSA RURALE ORZINUOVI 90-83
Ha, invece, vinto la Cassa Rurale su Orzinuovi (90-83) al PalaFacchetti. Un successo che consente di riprendere la corsa verso i playoff con un certo margine di centrare l’obiettivo dell’estate. Ha, dunque, portato bene lo choccante cambio dell’allenatore (Zambelli al posto di Cagnardi). Trevigliesi contratti nei dieci minuti iniziali con gli avversari pronti ad approfittare (21-30 il parziale). Al rientro sul parquet capitan Reati e compagni hanno subito reagito, tanto da andare all’intervallo lungo in vantaggio di un paio di lunghezze (45-43). Molto equilibrato il terzo tempo (64-63), idem il successivo fino alla metà. Da quell’istante Treviglio è riuscito di colpo ad allungare sicché al 5’ il tabellone certificava un promettente più 11 (82-71). A questo punto la difesa trevigliese ha retto al meglio, regalando pertanto alla formazione della Bassa la preziosa posta in palio. Cinque i «bancari» in doppia cifra Borra (17 punti), Frazier e Lupusor (16 entrambi), Reati (14) e Pepe (10). Sottotono Ancellotti (2) e Nikolic (7).


© RIPRODUZIONE RISERVATA