Withu, il flop sul parquet di Biella può costare la retrocessione in B?

Withu, il flop sul parquet di Biella può costare la retrocessione in B?

Bergamo torna sconfitta da Biella con l’aggravante di una probabile retrocessione in serie B. Nella sfida per salvaguardare la categoria hanno prevalso i padroni di casa dopo 45 minuti di dura battaglia.

La partita è stata equilibrata e aperta sino a 5 minuti dal termine con i piemontesi sul 64 a 59. Da quel momento, però, alla Withu sono venute meno le energie consumate in precedenza per reggere il confronto. I parziali parlano di 23-15 nel quarto iniziale; 36-30 all’intervallo lungo; 56-52 nella fase successiva con il verdetto finale 82-66. Un punteggio, tuttavia, esageratamente severo per la compagine cittadina che ha usufruito sul parquet dell’acciaccato statunitense Easley per soli cinque minuti (non utilizzato nemmeno Parravicini).
Non sono bastati per un blitz a Biella neppure le buone prestazioni dei soliti Pullazi (13) capitan Zugno (18) e Da Campo (10). Per l’ennesima volta si è infatti avvertita l’assenza di un «cambio» (evidentemente sottovalutato nel corso del mercato di riparazione invernale) in grado di far respirare uno dei titolari in campo.
A questo punto non rimane che attendere la gara in programma sabato 15 maggio al PalaAgnelli contro Roma che nell’andata ha rifilato l’umiliante passivo di 17 lunghezze. Ribaltare anche questa differenza canestri sembra un ostacolo di per sè insuperabile, ma sperare non costa nulla.


© RIPRODUZIONE RISERVATA