Bergamo, anni Trenta in via Paleocapa Fra  palazzi eleganti e   binari del  tram
Via Paleocapa (Foto by Storylab)

Bergamo, anni Trenta in via Paleocapa
Fra palazzi eleganti e binari del tram

Un’antica foto online su Storylab.it ci porta negli anni Trenta nella centralissima via Paleocapa a Bergamo. Ancora riconoscibile.

Con Storylab.it questa volta andiamo in via Paleocapa, via centralissima di Bergamo Strada di passaggio ieri come oggi, anche se in passato, quando le automobili erano ancora una rarità, su questa e altre vie della città a «regnare» erano le bici e i tram. Lo scatto condiviso su Storylab da Roberto Brugali e tratto dall’Archivio Lucchetti è un’antica cartolina e ci mostra come era la strada negli anni Trenta. Una macchina, due bici e la strada ancora riconoscibile agli occhi di chi la percorre oggi: ai lati si vedono palazzi eleganti (non tutti sopravvissuti fino ad oggi) e sullo sfondo si riconosce l’incrocio con l’attuale viale Papa Giovanni, con l’edificio a sinistra che fa da angolo con via Angelo Maj. Sempre in fondo, sulla destra, si riconosce anche Palazzo Rezzara, dove ha sede tra l’altro il nostro giornale.

Sul lato sinistro di via Paleocapa nella foto antica si vedono anche dei binari: sono quelli del famoso «Gamba de lègn», storico tram a vapore che tra la fine dell’Ottocento e la metà del Novecento collegava Bergamo a Monza, di cui abbiamo parlato altre volte nella nostra rubrica dedicata a Storylab. Proprio in via Paleocapa esistono ancora oggi gli edifici di due stazioncine dalle quali partivano il Gamba de lègn e il tram diretto a Trescore-Lovere. Frammenti del passato che si mescolano al presente. Qui sotto il confronto tra la foto d’epoca e lo scatto attuale del nostro Beppe Bedolis.

Via Paleocapa negli anni Trenta

Via Paleocapa negli anni Trenta
(Foto by Storylab)

Via Paleocapa nel 2021

Via Paleocapa nel 2021
(Foto by Bedolis)


© RIPRODUZIONE RISERVATA