Quell’angolo di città tra le vie Ruggeri e Maironi, ieri (quasi) come oggi

Valtesse - Valverde Su Storylab.it una cartolina d’epoca ci mostra via Ruggeri da Stabello all’incrocio con via Maironi da Ponte.

Quell’angolo di città tra le vie Ruggeri e Maironi, ieri (quasi) come oggi
Via Ruggeri da Stabello - via Maironi da Ponte
(Foto di Storylab.it)

Non solo centro città. Su Storylab.it, portale dedicato alle immagini del passato di Bergamo, ci sono tantissime foto anche di quartieri e angoli lontani dal cuore cittadino. E così, anche stavolta, ci lasciamo affascinare da uno scatto «periferico». Questa cartolina d’epoca è stata condivisa su Storylab da Giuliano Rizzi e ci mostra via Ruggeri da Stabello, all’angolo con via Maironi da Ponte. La foto non riporta la data, ma un dettaglio ci aiuta a collocarla nel tempo: al centro della foto si vede il monumento ai Caduti di Valtesse e Valverde, che fu realizzato nel 1951, lo scatto quindi è successivo.

Sono passati decenni, ma questo luogo è ancora ben riconoscibile. Come si può vedere nel confronto fotografico è inconfondibile la strada principale, via Ruggeri, accesso alla città dalla Val Brembana, anche se oggi il traffico è aumentato. Anche gli edifici sulla destra, che nel corso degli anni sono stati restaurati, hanno mantenuto la loro fisionomia e aiutano a riconoscere questo luogo. Presente ancora oggi il già citato monumento dedicato ai Caduti, realizzato dallo scultore Giuseppe Siccardi, originario di Albino. L’opera è visibile da vicino anche in questa foto del 1958, disponibile sempre su Storylab.

© RIPRODUZIONE RISERVATA