Caldo, ecco gli accorgimenti per i nostri amici a 4 zampe

Caldo, ecco gli accorgimenti
per i nostri amici a 4 zampe

Il gran caldo di questi giorni è un fenomeno che interessa anche i nostri amici a quattro zampe, ecco alcuni utili accorgimenti da tenere durante questo infuocato periodo.

Passeggiate
Portateli a passeggio solamente nelle ore più fresche, al mattino presto o la sera dopo il tramonto, mentre nelle ore centrali della giornata limitatevi a far loro espletare i soli bisogni fisiologici.

Prestate particolare attenzione ai cani «brachicefali», cioè quelli con il muso schiacciato (carlini, boxer, bulldog ecc.), essi soffrono ancora di più il caldo e possono avere maggiori problemi.

Evitate la bicicletta, oltre ad essere vietato dal codice della strada (rischiate multe salate), è una pratica ovviamente deleteria per la sua salute, soprattutto in questo periodo dell’anno.

Questa raccomandazione comunque vale anche nelle altre stagioni!

Cibo e acqua
Meglio dar loro da magiare nelle ore più fresche, magari dopo la passeggiata. Utilizzate degli alimenti più leggeri e non dimenticatevi di lasciare sempre parecchia acqua fresca a loro disposizione

Giardino
Per i cani che vivono all’esterno devono essere garantite delle zone d’ombra durante l’intero arco della giornata. Attenzione al cibo. Non lasciatelo a loro disposizione nelle ore calde soprattutto se utilizzate alimenti umidi, che tendono a puzzare e ad attirare insetti in quantità. Eliminate anche più volte al giorno le deiezioni.

Automobile
Garantite sempre buona ventilazione e cercate di viaggiare se possibile nelle ore più fresche. Attenzione al climatizzatore, che come per noi va utilizzato con raziocinio. Non fate sporgere il cane dal finestrino e trasportatelo comunque con idonei sistemi di sicurezza. Non lasciatelo chiuso nell’abitacolo, anche se per pochi minuti!

Parassiti
Utilizzate gli antiparassitari: pulci, zecche e compagnia bella sono sempre in agguato! Chiedete consiglio al vostro Veterinario.

Bagni
Attenzione all’acqua fredda dei torrenti, bagnatelo poco alla volta e non forzatelo ad entrare, se avrà voglia lo farà da se. Utilizzate una pettorina e legatelo con una lunghina di corda in modo da poterlo ricuperare in tutta sicurezza in caso di necessità. Le correnti sono pericolose. Se invece lo bagnate nel giardino di casa evitate troppi shampoo, una rinfrescata con l’acqua va più che bene. In questo caso chiedete comunque consiglio alla vostra toelettatura di fiducia.

Gatti
Da possessore e amante dei gatti, posso dirvi che i nostri felini sanno gestire la situazione con grande maestria. Essi cercano (e trovano) gli angoli più freschi dove trascorrere le ore canicolari, quindi potremmo lasciarli accedere in locali quali cantine o garage, oppure nel caso siano in appartamento, nella «zona notte», dove troveranno refrigerio dormendo in posti freschi e efficacemente riparati, ad esempio sotto il letto. Anche per i mici vale la raccomandazione dell’acqua, e la lettiera va ovviamente tenuta pulita con regolarità.

Paolo Bosatra
Dog Trainer
www.lallegracagnara.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA