Zingonia, accoltellamento: tre denunciati «Faida» per motivi di spaccio di droga

Zingonia, accoltellamento: tre denunciati
«Faida» per motivi di spaccio di droga

L’aggressione era avvenuta nella serata di venerdì nel territorio di Ciserano.

A distanza di poco più di 12 ore è già arrivata la svolta nelle indagini dei carabinieri di Treviglio relative all’accoltellamento che si è consumato venerdì 8 settembre a Zingonia in territorio di Ciserano. Nei pressi di un fast food, un 20enne marocchino, irregolare sul territorio nazionale e con precedenti di polizia, è stato accoltellato da un suo connazionale. Le indagini hanno permesso di risalire all’identità di tre marocchini, con un’età compresa tra i 26 ed i 38 anni. Sono stati loro ad aggredire il giovane magrebino con un’arma da taglio, procurandogli lesioni personali varie. Dimesso nella serata di venerdì, il 20enne ferito, è dovuto nuovamente ricorrere alle cure dei sanitari che gli hanno riscontrato anche una frattura al piede, facendo così salire la prognosi a 20 giorni. I tre autori della violenta aggressione sono stati deferiti in stato di libertà per concorso di persone in lesioni aggravate e porto abusivo di arma bianca.

Sono in corso ulteriori approfondimenti sul movente dell’evento criminoso in questione, da ricercarsi comunque nel contesto dello “spaccio di droga nell’area di Zingonia. La posizione dei 3 è ora al vaglio della magistratura.


© RIPRODUZIONE RISERVATA