Allarme a Osio Sotto Crepe sulle rampe del ponte dell’A4

Allarme a Osio Sotto
Crepe sulle rampe del ponte dell’A4

Inchiesta aperta dopo l’esposto del sindaco. «Le rampe del cavalcavia sono a rischio cedimento».

Sulla staticità del cavalcavia sull’autostrada A4 non viene sollevata alcuna preoccupazione. Il problema del ponte 162 che a Osio Sotto, in via Colombo, permette ad auto e camion di scavalcare la Milano-Venezia è lo stato delle sue rampe: secondo l’Ufficio tecnico comunale, il terreno sottostante sta cedendo. Per questo motivo il sindaco Edoardo Musitelli ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica che sulla questione ha deciso di aprire un’indagine contro ignoti. E ha nominato un perito che prenda in esame il progetto originario dell’intera infrastruttura costruita dieci anni fa da Aspi, la società concessionaria dell’A4 Milano-Venezia, nell’ambito della realizzazione della quarta corsia.

Cavalcavia 162 sull A4

Cavalcavia 162 sull A4
(Foto by Patrik Pozzi)

Le preoccupazioni del Comune sarebbero giustificate dalle condizioni della pista ciclopedonale che si trova su un margine delle rampe e che da mesi è chiusa con ringhiere al passaggio di bici e pedoni: in un tratto, il manto stradale è spaccato da crepe larghe circa tre dita, in un altro è evidentemente ondulata. Ma più preoccupante è il dislivello di circa 15 centimetri che si è creato all’altezza del giunto fra la pista e il ponte in calcestruzzo del cavalcavia. Secondo i tecnici del municipio, un segno inequivocabile che il terreno sotto le rampe sta cedendo.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 25 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA