Anche sulla Brebemi è allarme nutrie Già 27 roditori catturati in 40 giorni
Le gabbie per catturare le nutrie

Anche sulla Brebemi è allarme nutrie
Già 27 roditori catturati in 40 giorni

Non solo i campi: anche la Brebemi-A35 è minacciata dalle nutrie. E l’autostrada ora chiede aiuto al Comune di Caravaggio.

È ormai così elevata la diffusione dei roditori importati dal Sudamerica, che la loro presenza non è segnalata solo nel centro abitato ma anche fra le corsie che passano al confine fra Caravaggio e Bariano, uno degli habitat migliori per la nutria vista la presenza nei dintorni di rogge e campi.

Proprio qui il roditore, noto anche come castorino, si sta riproducendo velocemente, tanto che alcuni esemplari sono stati visti spingersi fino ai guardrail esterni della carreggiata.

Tutti i guardrail dell’autostrada sono circondati per sicurezza da rete metallica, proprio

La nutria albina catturata

La nutria albina catturata

per impedire l’eventuale passaggio di animali per i quali, comunque, sono stati creati anche degli appositi corridoi ecologici.

«Figuriamoci cosa accadrebbe – afferma il comandante della polizia locale Cristiana Vassalli – se uno di questi animali finisse sulla carreggiata della Brebemi». Delle gabbie metalliche sono state piazzate dove sono state rilevate le tracce più evidenti della presenza del roditore. Le gabbie sono a terra da circa 40 giorni e i risultati parlano da soli: sono state catturate ed eliminate 27 nutrie, una albina.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 20 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA