Auto pirata investe e uccide 85enne Polizia: «Il responsabile si costituisca»
I rilievi della Polizia sul luogo dell’investimento a Treviglio (Foto by Cesni)

Auto pirata investe e uccide 85enne
Polizia: «Il responsabile si costituisca»

È morto un giorno dopo il ricovero in ospedale Francesco Zibetti, 85enne di Treviglio, investito sulle strisce pedonali di fronte a casa sua. L’auto è fuggita senza prestare soccorso e avvisare i soccorsi. La Polizia è sulle tracce del «pirata» ma fa un appello a presentarsi spontaneamente al Commissariato.

È morto nella serata di domenica 16 settembre le cliniche Gavazzeni Francesco Zibetti, 85enne, residente a Treviglio, coinvolto in un incidente stradale avvenuto sabato. L’uomo nella serata di sabato 15 settembre verso le 20,30 era stato investito da una macchina sulle strisce pedonali di fronte alla sua abitazione di via Buonarotti a Treviglio.

L’incidente era stato rilevato dalla Volante del Commissariato di Treviglio con l’ausilio della Polizia Locale . L’auto investitrice si era allontanata senza lasciare tracce. Sono state acquisite le testimonianze e i video delle telecamere di tutta la zona. Si tratta di una macchina di piccola cilindrata di colore grigio chiaro.

Sono in corso tutti gli accertamenti per riuscire ad individuare il mezzo ed identificare il responsabile. La Polizia fa appello alla responsabilità dell’automobilista: «È opportuno comunque che il responsabile si presenti volontariamente direttamente al Commissariato di Treviglio al fine di chiarire la dinamica, per evitare che sia la Volante a breve ad andare a prelevarlo a casa o sul posto di lavoro».


© RIPRODUZIONE RISERVATA