Auto sui posti per i disabili a Treviglio Nasce comitato per denunciare gli abusi

Auto sui posti per i disabili a Treviglio
Nasce comitato per denunciare gli abusi

A Treviglio nasce un comitato che segnalerà i parcheggi abusivi sui posti riservati alle persone disabili.

Stufi di trovarsi gli spazi per disabili occupati da auto senza autorizzazione, alcuni cittadini di Treviglio – che già da novembre raccoglievano, puntualmente ma in forma privata, foto e segnalazioni dei casi, inviate regolarmente alla polizia locale, spesso senza ottenere alcun intervento – hanno deciso di fondare un comitato spontaneo che avrà lo scopo di «collaborare con la polizia locale per individuare e sanzionare chi infrange il codice sella strada, creando particolare disagio e danni alla città», spiega Roberto Fabbrucci, giornalista trevigliese e tra i fondatori di «Treviglio Urbana», presentata ieri al caffè Petit Paris di via San Martino. «Ci riferiamo all’uso illecito degli spazi disabili, ma anche al parcheggio selvaggio sui marciapiedi, piuttosto che davanti ai passi carrai o agli accessi ai box. Senza dimenticare le altre infrazioni particolarmente pericolose, perché possono mettere in pericolo persone, in primis l’uso della bicicletta sulle strisce pedonali o sui marciapiedi».


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 17 gennaio 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA