Blitz dei carabinieri nei campi nomadi Sarà sgomberato quello di Fara Olivana

Blitz dei carabinieri nei campi nomadi
Sarà sgomberato quello di Fara Olivana

Controlli straordinari dei Carabinieri di Treviglio e di Bergamo: rilevate numerose irregolarità.

Sarà sgomberato uno dei due campi nomadi controllati questa mattina dai carabinieri di Treviglio: si tratta del campo di Fara Olivana, dove i militari hanno riscontrato scarichi acque reflue irregolari, collegamenti elettrici non a norma, alcuni veicoli (roulotte e camper) sprovvisti di copertura assicurativa e criticità igienico-sanitarie. Su richiesta dei carabinieri e d’urgenza «il sindaco - spiega una nota del’Arma - emetterà un’ordinanza contingibile di sgombero dell’accampamento rom installatosi su un terreno del Comune con destinazione d’uso diversa rispetto a quella abitativa (sarà eseguita nelle prossime ore, all’occorrenza anche tramite l’impiego della forza pubblica)».

Anche i carabinieri di di Bergamo hanno eseguito dei controlli straordinari nei campi nomadi di Trescore Balneario, Zanica e Grassobbio. In questo caso sono state identificate complessivamente 58 persone e 28 veicoli. E’ stata poi effettuata una denuncia in stato di libertà nei confronti di un nomade trovato in possesso di una patente falsa e applicate 5 sanzioni amministrative per violazioni varie per un totale di circa 9.000 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA