Carenze igienico-sanitarie Chiusa macelleria a Ciserano

Carenze igienico-sanitarie
Chiusa macelleria a Ciserano

Nuova operazione die carabinieri di treviglio che insieme ai Nas di Brescia hanno controllato alcuni esercizi commerciali nella Bassa. Chiusa una macelleria islamica a Zingonia nel comune di Ciserano.

Nel pomeriggio di giovedì 12 gennaio, i militari dell’Arma, insieme ai colleghi del NAS di Brescia, degli Ispettori della Direzione Territoriale del Lavoro di Bergamo ed ai tecnici del Servizio Veterinario dell’ASST hanno eseguito un controllo interforze presso una macelleria islamica di Ciserano in Corso Europa. In particolare, i Carabinieri ed il «gruppo interforze» hanno riscontrato gravi carenze sotto il profilo igienico-sanitario presso tale locale etnico e per tale motivo hanno contestato sanzioni complessive per diverse migliaia di euro al relativo gestore. Riscontrate in particolare criticità in materia di pulizia dei locali, prodotti alimentari scaduti, parti della struttura fatiscente, il piano per il taglio delle carni sporco ed altro ancora. Per questo, è stata disposta cautelativamente l’immediata sospensione dell’esercizio commerciale, con conseguente apposizione dei sigilli da parte dei Carabinieri . Il Sindaco di Ciserano già in serata firmerà l’ordinanza di chiusura temporanea di tale locale etnico.

Sono stati inoltre rintracciati durante il controllo operato dai militari dell’Arma anche tre marocchini clandestini sul territorio nazionale. Nei confronti dei tre extracomunitari, oltre alla denuncia penale, è scattato altresì l’avvio della relativa procedura di espulsione amministrativa dal territorio nazionale tramite l’Ufficio Stranieri. Rinvenuta e sequestrata a carico di ignoti una dose di cocaina ed un pezzo di hashish di alcuni grammi nascosti sulla finestra di un immobile adiacente al locale controllato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA