Colpo da 50mila euro in banca Anche una 13enne in ostaggio
La banca rapinata a Cortenuova (Foto by Luca Cesni)

Colpo da 50mila euro in banca
Anche una 13enne in ostaggio

Il bilancio della rapina alla Bcc di Cortenuova: sei persone chiuse a chiave dai rapinatori.

Un colpo da 50mila euro. E per portarlo a termine i rapinatori della Bcc Oglio e Serio di Cortenuova non hanno esitato a chiudere nel bagno della banca anche una ragazzina di 13 anni, sua madre, due altri clienti, il direttore e un dipendente. Tutti chiaramente terrorizzati. I due (dalle poche parole dette sembrerebbero italiani) sono entrati nell’istituto di credito nella mattinata di venerdì 1° settembre, a volto scoperto e armati di taglierini, incuranti del sistema di videosorveglianza esterno e interno e della presenza dei clienti.

Mentre uno se n’è rimasto nella zona riservata alla clientela tenendo a bada le quattro persone, il complice ha scavalcato il banco e raggiunto la zona della cassa, dalla quale si è preso i soldi a disposizione: si è poi fatto aprire la cassaforte prelevando altro denaro, il tutto per un ammontare di circa 50 mila euro. Per evitare che potesse essere lanciato l’allarme, i malviventi si sono fatti consegnare dalle altre persone presenti i cellulari, quindi hanno obbligato i dipendenti e i clienti a entrare in bagno. A quel punto la mamma ha chiesto a uno dei rapinatori di essere lasciata libera insieme alla figlia terrorizzata, ottenendo però risposta negativa, così ì sei testimoni sono stati chiusi a chiave nei servizi della banca. Si sono liberati solo grazie ad un passante, che ha sentito le loro grida di aiuto.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 2 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA